Le nostre news

L’ultima settimana, quella della 101esima edizione del Giro, avrà come teatro alcune delle strade di montagna più belle e dure del Piemonte, si preannuncia un gran finale per la conquista della maglia Rosa. Tre gli arrivi in salita, di quelli che non perdonano le gambe ma che incoronano per sempre i vincitori e che restano nei ricordi dei tifosi che vedranno da vicino il gruppo: Prato Nevoso, Bardonecchia e Cervinia.

Giovedì 24 maggio il primo arrivo in salita nelle Alpi Occidentali, dopo aver attraversato le Langhe i corridori faranno tappa a Prato Nevoso in provincia di Cuneo. Qui hanno già vinto campioni del calibro di Tonkov (1996), Garzelli (2000) al Giro e Gerrans (2008) al Tour de France.

E la Cima Coppi? Anche quella in Piemonte, per la seconda volta il punto più alto del Giro sarà sul Colle delle Finestre a 2178 metri, il gruppo vi transiterà sbuffante dopo aver affrontato gli ultimi 8 chilometri su strade bianche, segnatevi la data in rosso sul calendario, noi lo abbiamo già fatto e ci saremo: venerdì 25 maggio.

Il sabato seguente la carovana ripartirà da Susa, con le ultime energie rimaste i corridori affronteranno ben 4500 metri di dislivello per arrivare a Cervinia, roba da scalatori veri.

Potrebbe piacerti anche

Un commento

  • alberto

    jhkjhkjhk

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RICHIEDI INFORMAZIONI






Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi